Non ho bisogno di un viaggio in Irlanda

Diciamo anche che in meno di un mese, la mia mitica quattroruote supermotorizzata si è rotta due volte. Subito dopo Anche Io e subito dopo due settimane in cui ho dovuto chiudermi in casa a scrivere. La celebre sfiga che avanza.

Scene surreali come il superdirettore che ti spinge a mano fino alla scrivania (dopo essersi pure fatto male) possono capitare solo in una redazione a sua volta surreale come quella di VareseNews, dev’essere per questo che mi trovo a mio agio :).

È che chi le ripara, queste sedie, forse non vuole rendersi conto dell’urgenza della cosa. Non sto in casa a fare la maglia, un solo giorno bloccato è grave. Non trovo il rispetto per le mie esigenze, chi lavora in questo settore forse si sente più tranquillo pensando che non è poi una tragedia lasciarmi qualche giorno a casa. Professionalizzarmi significherebbe professionalizzare anche il loro servizio. E la legge delle concorrenza, purtroppo, qui non vale. 
Il peggio sembra passato, e qui si prova a rilassarsi. A dire il vero gran parte dei miei colleghi sta schiattando per l’ultima giornata dei Mondiali, ma sono giunto al limite di produzione zero, urge riposare. A presto blog!
Roberto Angelini – 12 anni


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...