Il mio nuovo libro: iPhone 3GS

Tornato da un’ennesima giornata senza interruzioni in ufficio, ad accogliermi in quel di Bolladello è stato un ormai familiare scatolone di Hoepli: sono arrivate, fresche fresche di stampa, le prime 10 copie del mio nuovo manuale, iPhone 3GS (e notare con quanto orgoglio ci metto il bold…). Un pochino più corposo del precedente, ma non troppo, iPhone 3GS mi ha fatto capire quante cose siano cambiate in un solo anno. L’innovazione corre, l’importante e non lasciarsi prendere dal fiatone mentre la inseguiamo.

Scatolone aperto in un nanosecondo, pagine sfogliate con un pizzico di incredulità, come se da un momento all’altro il libro dovesse scomparire. E invece è qui, e sarà nelle mani di tante altre persone: so che iPhone 2009, per quanto possa essere considerato un libro “semplice”, un manuale, ha semplificato la vita a molte persone. Con 3GS mi sono sentito in dovere di creare un degno erede, ho provato a migliorarmi ancora, con una cura quasi maniacale: ci tenevo e ci tengo.

Come ogni libro, anche questa è stata un’avventura, nella quale coinvolgo sempre più persone. Senza dimenticare Maurizio, Sara e Silvia di Trio, che mi hanno trascinato in questa impresa sempre più sorprendente.

Non finisce qui, in questi giorni sto curando un nuovo libro con un nuovo autore, ma non voglio svelare ancora nulla. Si tratta di una persona valida, che aggiungerà un tassello importante alla collana Hoepli dedicata a Apple, sempre più bella e seguita dalla community italiana. E non solo per le copertine superchic…